Branca dell’odontoiatria che mira a ripristinare l’integrità di denti che hanno perso parte della loro struttura a causa di traumi o processi cariosi, attraverso la ricostruzione delle parti mancanti.

Costituisce un po’ la base dell’odontoiatria. Entrando più nel dettaglio, la conservativa si pone l’obiettivo di rimuovere esclusivamente i tessuti infetti, di sigillare i restauri in modo da impedire l’accesso ai batteri (il cavo orale non ne è mai privo!), per quanto possibile ripristinare la resistenza dell’elemento dentale, di risultare invisibile, facilmente detergibile, resistente alla abrasione, isolare termicamente i denti.

Con approccio conservativo è anche possibile eseguire interventi di odontoplastica additiva con i quali è talvolta possibile risolvere con soddisfazione casi diversamente piuttosto complessi (vedi casi clinici).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *